Tesla Roadster: Elon Musk conferma il debutto al Nürburgring entro pochi mesi

Tesla Roadster: Elon Musk conferma il debutto al Nürburgring entro pochi mesi
di

Il CEO di Tesla Elon Musk fa spessissimo uso di Twitter, e in genere è estremamente capace di canalizzare l'attenzione dei fan del brand tramite le proprie dichiarazioni a effetto.

Anche questa volta difatti è riuscito a puntare i riflettori sulla stratosferica Tesla Roadster, la quale arriverà in via ufficiale al Nürburgring entro il 2021 per la fase di test. Oramai sono passati tre anni dal reveal della seconda generazione del veicolo e dal via allo stadio di prototipo, e in quel momento Musk affermò che il suo debutto sarebbe avvenuto nel corso del 2020. Evidentemente non tutto deve essere andato per il verso giusto, e adesso le previsioni parlano del via alle consegne per il 2022.

Nonostante tutto il produttore di auto elettriche continuerà a portare avanti la propria filosofia, immettendo sul mercato una vettura estremamente veloce e tecnologicamente avveniristica. In questo senso il Tesla Battery Day di domani 22 settembre potrebbe chiarirci le idee e aiutarci a comprendere come il brand riuscirà nel proprio assurdo intento.

Sin dall'inizio si parla infatti uno scatto da 0 a 96 km/h in meno di 2 secondi e di una velocità massima superiore ai 400 km/h per il modello "standard". Invece, chi predilige la follia pura, può aggiungere il pacchetto "SpaceX" e vantare uno 0 a 96 km/h in 1,1 secondi grazie all'implementazione di propulsori jet.

Adesso, in attesa di saperne di più, vi consigliamo di dare un'occhiata alle prestazioni della sorella, la Tesla Model Y Performance, che ha sfidato una Jeep Grand Cherokee Trackhawk sul quarto di miglio. Restando in tema di auto elettriche risulta straordinaria anche la progressione della Lucid Air di Lucid Motors, la quale ha battuto la Model S sia sul dritto che sul tracciato del Laguna Seca.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1