La Tesla Roadster corre verso il debutto: ecco l'ultima novità

La Tesla Roadster corre verso il debutto: ecco l'ultima novità
di

Tesla ha appena deciso di esporre la sua imminente ed incredibile Roadster al Petersen Automotive Museum di Los Angeles in modo piuttosto esclusivo. L'esemplare da mostrare infatti è uno dei pochissimi mai mostrati al pubblico, che parecchi anni dall'annuncio è ancora in attesa di conoscere la data del suo debutto ufficiale.

Lo sviluppo della hypercar a zero emissioni procede infatti dal 2017, quando la compagnia di Elon Musk annunciò l'ambizioso piano che l'avrebbe portata in strada entro la fine del 2020. Purtroppo, al maggio 2021, il bolide non è ancora arrivato nei garage dei consumatori, e tra le altre cose sembra non riesca a farlo entro l'anno in corso. Il progetto è stato rinviato alcuni mesi fa in quanto la Roadster non rappresenta una priorità per la casa automobilistica di Fremont, che al momento sta convogliando i propri sforzi verso l'autoarticolato Semi e soprattutto nei confronti del corazzato pickup Cybertruck.

L'annuncio dell'esposizione al Petersen Museum, che durerà due settimane a partire dal prossimo 19 maggio, ha sicuramente riportato i riflettori sul veicolo, ma questo non comporterà la comunicazione di aggiornamenti sullo stato dello sviluppo:"La Tesla Roadster sarà al Petersen Automotive Museum per due settimane! Siate tra i primi a poter osservare la nuova Roadster di fianco al veicolo originale per questa esibizione esclusiva. Le porte saranno aperte sette giorni su sette, con tanto di ingressi limitati in orari tardivi per un'esperienza più intima."

L'iniziativa servirà principalmente a portare nuovamente gli appassionati al museo dopo un lungo periodo di chiusura causa pandemia, anche se è lecito presupporre che l'interesse del pubblico riguardi in misura maggiore la condivisione di nuove informazioni ufficiali.

Nel frattempo sono iniziate le consegne dei modelli 2021 di Tesla Model S e Model 3, le quali portano in strada numerose migliorie e aggiornamenti, soprattutto all'interno dell'abitacolo. Per la variante Plaid della Model S invece le modifiche saranno sostanziali anche nei confronti dei propulsori: i clienti porteranno a casa un mostro da 1.020 cavalli di potenza, che a quanto pare è già stato provato in strada in modo controverso.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
3