di

Quando si parla di auto EV e accelerazione, il punto di riferimento è sempre Tesla, che garantisce accelerazioni brucianti su ogni veicolo della gamma. Anche Porsche e Audi fanno fatica a tenerle testa, e con l’arrivo della Tesla Roadster alzerà ancor più l’asticella, stimando uno 0-100 km/h in appena 1,9 secondi. Solo un’auto può superarla.

La Tesla Roadster è vicina al debutto, e vicino all’auto esposta al Petersen Automotive Museum era presente una targa informativa all’interno della quale Tesla dichiara che la Roadster sarà in grado di toccare i 100 km/h in appena 1,1 secondi nel caso in cui venisse equipaggiata con il pacchetto denominato SpaceX. Sarebbe un risultato incredibile, che andrà verificato con i fatti.

Torniamo quindi al tempo di 1,9 secondi, e parliamo dell’auto che è in grado di batterlo. Si tratta di una RC car, un’auto radio comandata a propulsione elettrica, messa a punto dal team Engineering After Hour, padrone dell’omonimo canale YouTube. Non è stato facile riuscire ad eguagliare il tempo della futura Tesla, e ci sono volute ore di lavoro e di modifiche all'auto, per agevolarla nel raggiungimento dell’obiettivo.

Il problema principale si celava nell’impossibilità di scaricare tutta la potenza a terra, data la sola trazione posteriore della piccola vettura, per questo il team ha deciso di montare due ventole jet elettriche hai lati della carrozzeria, così da creare ulteriore spinta - indipendente dal coefficiente d’attrito dell’asfalto - e soprattutto downforce, necessaria per incrementare il grip delle ruote nella prima fase dell’accelerazione.

Vi lasciamo al video per conoscere ulteriori dettagli sulla prova e sulla messa a punto del mini bolide, che alla fine è riuscito a segnare un tempo di 1,7 secondi, un risultato fenomenale, tenendo anche conto delle condizioni dell'asfalto, che per una RC car è un dettaglio da non trascurare dato che è difficile mantenere la traiettoria con le ruote piccole che monta.

E a proposito di auto radiocomandate, non perdetevi questo scontro in pista tra la Ford Puma ST e la sua fedele riproduzione con radiocomando, sul circuito di Brands Hatch.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1