Tesla Roadster: i 1.000 km di autonomia e la contraddizione di Elon Musk

Tesla Roadster: i 1.000 km di autonomia e la contraddizione di Elon Musk
di

Con un colpo di tweet Elon Musk ha dichiarato finita, prima ancora di essere iniziata, la carriera della Tesla Model S Plaid+, berlina dall'autonomia di 840 km. Ciò che rende la vicenda ulteriormente interessante sono le parole usate da Musk: “non ce n'è bisogno”.

I potenziali acquirenti dovranno quindi accontentarsi dei 628 km di autonomia della Model S Plaid. La notizia ha inoltre alimentato i dubbi sulle precedenti dichiarazioni in merito alla Tesla Roadster. Il CEO di Tesla rivelò un'autonomia di oltre 1.000 chilometri con una sola carica. Ai tempi ci fu scetticismo, che Musk tentò di fugare dichiarando più volte che si trattavano di stime ufficiali.

La Model S Plaid+ è stata cancellata poiché la normale Plaid era già sufficientemente di qualità e evidentemente perché gli 840 km di autonomia risultavano eccessivi per il mercato attuale. Forse il modello nacque principalmente nel tentativo di battere la Lucid Air nel suo stesso territorio? Chissà, la tempistica è sospetta.

Quel che è certo è che questo approccio non appare coerente con il range della Tesla Roadster. Perché 840 km per una berlina sono troppi e una hypercar ne ha bisogno di 1.000? Tesla ha affermato che la Roadster sarebbe stata equipaggiata con un pacco batteria da 200 kWh: un elemento così grosso e pesante non aiuta di certo maneggevolezza, frenata e tenuta di strada se applicato ad una sportiva dalle dimensioni compatte. Va però considerato un ultimo fattore: la guida sportiva necessita di una quantità di energia esorbitante rispetto alla normale circolazione su strada, a quante ore di circuito corrispondono i 1.000 chilometri di autonomia?

Le domande e le speculazioni saranno dissipate soltanto quando Elon Musk deciderà di aggiornarci sull'attesissima Tesla Roadster. L'eventuale ritocco verso il basso della sua autonomia non ci stupirebbe.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
2