Tesla rilascia l'autenticazione a due fattori per aumentare la sicurezza

Tesla rilascia l'autenticazione a due fattori per aumentare la sicurezza
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Era una novità che aspettavamo da parecchio tempo, con Elon Musk che l’ha promessa più volte ai suoi clienti: parliamo dell’autenticazione a due fattori per gli account Tesla, che finalmente è arrivata in via ufficiale.

Non sono stati pochi gli attacchi hacker subiti dai clienti Tesla negli anni passati (addirittura nelle ultime settimane qualcuno ha tentato di sabotare direttamente la Gigafactory Fremont), avere auto connesse 24 ore su 24 ha certamente dei vantaggi ma anche dei contro non da poco, come l’essere continuamente vulnerabili e sensibili a violazioni.

Proprio per questi motivi la società californiana ha sempre detto di mettere al primo posto la sicurezza e la cybersecurity, anche in vista dei futuri “robotaxi” che si guideranno da soli sulle strade delle più grandi città americane. Se è ancora presto per la guida autonoma, che sarà fra l’altro in grado di comunicare con semafori e altri oggetti smart presenti in strada, è decisamente tempo di lanciare l’autenticazione a due fattori, aspetto su cui Tesla era effettivamente in ritardo.

La feature è stata finalmente rilasciata dal produttore americano, con i clienti che possono attivarla direttamente dalle impostazioni del loro account Tesla. Tre le modalità di attivazione possibili: tramite un Authenticator installato sul proprio smartphone, come quello di Google ad esempio, utilizzando un QR Code da un computer desktop oppure sfruttando una Security Key.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1
Tesla rilascia l'autenticazione a due fattori per aumentare la sicurezza