Tesla vuole espandersi ancora, ora è pronta ad acquistare le fabbriche GM

Tesla vuole espandersi ancora, ora è pronta ad acquistare le fabbriche GM
di

Elon Musk continua ad avere obiettivi molto ambiziosi per Tesla confermando di essere pronto ad acquistare una o più delle sette fabbriche di auto che General Motors, uno dei principali gruppi automotive americani, intende chiudere nel corso dei prossimi anni.

Come annunciato nei giorni scorsi, General Motors ha avviato un nuovo piano di ristrutturazione industriale che prevede la chiusura di sette stabilimenti, il taglio di quasi 15 mila posti di lavoro e la fine della produzione di diversi modelli.

Tesla, come conferma Elon Musk, potrebbe approfittare della situazione e tentare di rilevare una o più strutture di proprietà di General Motors andando così a potenziare le sue capacità produttive in Nord America in vista del debutto della Model 3 e dei futuri progetti che l'azienda porterà sul mercato nei prossimi anni.

Già negli anni passati, Tesla ha sfruttato la ristrutturazione della produzione di General Motors per potenziare la sua rete produttiva. L'azienda californiana, infatti, acquistò l'impianto di Fremont, in California per circa 42 milioni di dollari da una JV di General Motors e Toyota.

La struttura, chiusa dal 2010, è diventata oggi la prima Gigafactory di Tesla che ha reintrodotto tutti i dipendenti, incrementando i volumi produttivi e assumendo nuovi addetti. Il processo di ristrutturazione industriale di General Motors continuerà per i prossimi mesi e Tesla potrebbe tentare di acquistare almeno uno dei siti dismessi già nel corso del prossimo futuro.

Quanto è interessante?
3

Le Offerte e le parti di ricambio per Auto e Moto in offerta su Amazon.it.