Tesla ha un progetto segreto: Elon Musk parla del super computer Dojo

Tesla ha un progetto segreto: Elon Musk parla del super computer Dojo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla vuole raggiungere prima di tutti gli altri un traguardo importante, storico: lanciare la guida autonoma consumer già entro la fine del 2020. Qualcosa di impensabile fino a qualche tempo fa, resa invece possibile dalla tecnologia dell'azienda. Potrebbe però mancare un tassello, un misterioso progetto Dojo.

Per funzionare a dovere, la guida autonoma di Tesla ha bisogno - oltre a tutti i sensori esterni - di una coppia di chip superveloci in grado di elaborare in combo 36 trilioni di operazioni al secondo. Questo hardware però, già montato di default sulle ultime Tesla Model 3, potrebbe non bastare da solo: qui entrerebbe in scena il misterioso progetto Dojo, che - parola di Elon Musk - "farà la differenza" una volta che la guida autonoma della società sarà sul mercato.

Il CEO ha detto anche altro durante un briefing all'Autonomy Day: "In Tesla abbiamo un grande programma chiamato Dojo di cui non posso parlarvi oggi per motivi di tempo. È un computer super potente in grado di raccogliere una gran quantità di dati, sarà proprio questo il suo obiettivo, soprattutto a livello video, lo stiamo preparando con una quantità di immagini enorme".

A oggi, processare enormi quantità di dati video è il problema più grande per un sistema neurale, sembra invece che Dojo sia in grado di maneggiare una gran mole di immagini, così da fornire al sistema centrale informazioni maggiori e più dettagliate. Non vediamo l'ora di saperne di più.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
6