Tesla ci mostra le nuove batterie: l'autonomia delle sue EV è in aumento

Tesla ci mostra le nuove batterie: l'autonomia delle sue EV è in aumento
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla, come potete vedere voi stessi in fondo alla pagina, ha pubblicato una nuova immagine circa la produzione delle sue nuove celle presso lo stabilimento di Fremont, in California. La compagnia di Elon Musk è alla ricerca di personale per estendere la nuova tecnologia agli impianti proprietari in Texas e in Germania. La curiosità è a mille.

Insomma, quelle immortalate nello scatto in calce sono proprio le nuove celle 4680 sviluppate e costruite in collaborazione con Panasonic. Non molte settimane fa avevamo già avuto modo di vederle "in carne ed ossa" tramite un video ufficiale, ma adesso è arrivato il momento nel quale il brand di Fremont comincerà la produzione su ampia scala.

Queste nuove celle saranno molto più grandi ed efficienti rispetto alle unità utilizzate finora, e permetteranno oltretutto di abbattere i costi produttivi, i quali si tradurranno quasi sicuramente in uno scalino d'ingresso più comodo per il consumatore interessato alle auto elettriche. All'atto pratico Tesla parla di un dimezzamento del costo di produzione per ogni pacco batterie, ma per appurare le migliorie effettive nel range per singola carica e nel peso complessivo dei modelli californiani dovremo aspettare ancora un po'.

Elon Musk punta in maniera ambiziosa a raggiungere i 10 GWh di capacità produttiva annua all'interno del solo stabilimento di Fremont, il quale risulterebbe essere uno dei più grandi al mondo. La casa è convinta di poter raggiungere i volumi massimali entro la fine di quest'anno sfruttando tutto il know-how e l'esperienza accumulati ad oggi, e dal nostro canto non vediamo l'ora di poter osservare i frutti di questi sforzi a livello commerciale.

Riguardo la tecnologia delle batterie la compagnia deve stare però molto attenta ai competitors. NIO, casa automobilistica cinese, ha infatti annunciato delle batterie allo stato solido dalle caratteristiche eccezionali in arrivo entro il 2022: garantiranno un range fino a 1.000 chilometri e tempi di ricarica entusiasmanti. Non bisogna infine sottovalutare il produttore di auto più grande al mondo: Toyota ha a sua volta parlato di batterie allo stato solido proprietarie capaci di ricaricarsi completamente in soli 10 minuti.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
3
Tesla ci mostra le nuove batterie: l'autonomia delle sue EV è in aumento