di

Il test dell'alce è davvero temibile. Una buona parte dei veicoli in commercio fallisce miseramente nell'affrontarlo ad alte velocità, soprattutto se particolarmente pesanti e non perfettamente bilanciate.

Evidentemente questi difetti non riguardano la nuova Tesla Model Y, la quale è certamente pesante ma al contempo eccezionalmente bilanciata. Il grosso pacco batteria installato sul fondo della vettura le dona un baricentro basso e un'immediatezza di sterzata di primissima fascia per un crossover, e in effetti lo ha appena dimostrato.

La sfida di km77.com consiste nel simulare l'incontro, nel bel mezzo della propria corsia, con un enorme animale. Il conducente deve quindi evitarlo lanciandosi nella corsia opposta per poi ritornare immediatamente all'interno della propria. Nel farlo non bisogna uscire dalla carreggiata o sbandare pericolosamente, e i coni posizionati sull'asfalto servono proprio a segnalare eventuali errori.

Come potreste notare voi stessi dando un'occhiata al video in alto, la Model Y ha affrontato alla perfezione il test dell'alce con una velocità d'ingresso pari a 83 chilometri orari, andando a pareggiare il record fatto segnare dalla Model 3 un paio di anni fa. La velocità in ingresso da raggiungere per superare la prova è di 77 km/h, per cui la EV si è ottenuta abbondantemente sopra tale soglia.

Giusto per dimostrarvi quanto il test dell'alce sia arduo vogliamo mostrarvi il recente tentativo della BMW M4 Competition e quello della Volkswagen ID.4: in entrambi i casi non è andata benissimo.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1