Tesla Model Y soccorre il proprietario nel bel mezzo di una tempesta

Tesla Model Y soccorre il proprietario nel bel mezzo di una tempesta
di

Uno degli elementi più interessanti circa la guida autonoma Tesla riguarda il costante miglioramento della funzionalità nel corso del tempo. Funzionalità come lo Smart Summon inizialmente non erano previste, ma a quanto pare possono rivelarsi estremamente utili in alcune situazioni.

Quanto appena accaduto a Miami Beach, in Florida, ne è una dimostrazione lampante. Il proprietario di una Tesla Model Y, tale Raul M su Instagram, ha condiviso sui social la propria esperienza personale, dove è stato preso alla sprovvista da un forte temporale.

Come potete notare dalla clip in fondo alla pagina, l'uomo era intento a tornare alla propria vettura per andar via, ma tra sé e la macchina c'era un parcheggio totalmente allagato, con vari centimetri di acqua accumulati in varie aree. Uno scenario del genere implica l'inzupparsi le scarpe e la parte bassa dei pantaloni, è inevitabile, ma il SUV elettrico californiano ha il suo asso nella manica.

Come avrete intuito, stiamo parlando della funzione Smart Summon, con la quale è possibile richiamare il veicolo e farsi raggiungere da una certa distanza. In questo caso la Model Y si è comportata benissimo eseguendo una manovra lenta ma precisa, e infine soccorrendo il suo proprietario. I sensori e le telecamere disposti tutt'intorno alla EV leggono e processano il mondo circostante, e nel caso fosse arrivata un'altra vettura, la Model Y si sarebbe fermata.

"Ha piovuto per circa un'ora, e quando mi sono finalmente avviato verso la mia auto ho realizzato si trovasse in un'aria completamente allagata. Così mi sono ricordato della funzione Smart Summon e l'ho utilizzata. Ha fatto un lavoro migliore di quanto mi sarei aspettato." In questo modo Raul ha commentato la propria vicissitudine.

Nonostante tanti automatismi funzionino già alla grande, la compagnia di Fremont non ha alcuna intenzione di fermare o rallentare lo sviluppo dell'Autopilot e del Full Self-Driving system. Nei prossimi mesi potremmo assistere persino al debutto dei taxi senza conducente, i quali sfrecceranno a milioni nelle città statunitensi tra non molto tempo. I primi esperimenti in questo senso sono già stati fatti a Phoenix, in Arizona, da Waymo: una società di Google specializzata proprio sulla guida autonoma.

In ultimo, nel caso foste interessati all'acquisto di uno dei modelli di Elon Musk, sappiate che la Tesla Model 3 è appena stata aggiornata: ecco tutte le novità sulla berlina elettrica.

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
1