di

La Tesla Model Y è da poco giunta sul mercato andando a ricoprire un segmento molto simile a quello della sorella Model X proponendo tanto spazio nell'abitacolo, ottime prestazioni, un'autonomia ben più che sufficiente e chiaramente zero emissioni.

Di recente la versione Performance del crossover elettrico è stata provata sul tracciato di Buttonwillow nel tentativo di scoprire le reali prestazioni in pista. Il risultato è che la vettura non solo ha battuto le auto a benzina dello stesso segmento, ma è andata persino a competere con alcune supercar nonostante non sia affatto il suo obiettivo.

L'ultimo prodotto di Tesla, nella sua variante Performance, può scattare da 0 a 96 km/h in appena 3,5 secondi, e alcuni tuner di EV sono già al lavoro per tirar fuori ancora più potenza dalla sua meccanica. Unplugged Performance ha pertanto portato un esemplare di Model Y Performance leggermente modificato a Buttonwillow, e l'esito lo potete vedere benissimo dal video in alto.

Scendendo nel dettaglio dei ritocchi apportati dal tuner troviamo l'installazione di nuovi ammortizzatori proprietari, di barre anti-rollio, di freni carbo-ceramici a sei pistoncini, di nuove pastiglie freni posteriori e di cerchi UP-03 da 19 pollici sia all'anteriore che al retrotreno con ad avvolgerli pneumatici Nitto NT01.

La Model Y in questo stato ha fermato il tempo sul giro su 2:01,9:"Questa Tesla Model Y modificata da Unplugged Performance ha appena fatto registrare un tempo sul giro fulmineo di 2:01,9 su sospensioni ancora in stato prototipale e con miglioramenti ai freni. Per fare una paragone, la Model Y modificata da UP sul Buttonwillow è più veloce della Porsche 997 911 Turbo, e appena mezzo secondo più lenta della 997 GT3 modificata per la pista."

Insomma, un'altra testimonianza del fatto che le auto elettriche, grazie alla risposta immediata in accelerazione e al loro bassissimo baricentro di gravità, riescono a ottenere tempi a dir poco incredibili in pista. Non osiamo assolutamente immaginare quindi quello che potranno essere in grado di fare le imminenti Lotus Evija (configuratore disponibile) e Pinfinfarina Battista, le quali scaricheranno sull'asfalto circa 2.000 cavalli di potenza a testa promettendo record su record.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
1