di

I ragazzi del canale YouTube Edmunds hanno deciso di prendere due tra i SUV più veloci in assoluto disponendoli l'uno di fianco all'altro per una sfida all'ultimo sangue: qual è il più veloce, la Tesla Model Y Performance completamente elettrica o il Jeep Grand Cherokee Trackhawk a propulsione tradizionale?

In genere il team di Edmunds si tiene alla larga dalle gare di accelerazione, ma di recente pare che l'idea abbia stuzzicato anche loro. La scorsa volta ci hanno infatti proposto uno scontro a tre fra una Tesla Model Y Performance, una BMW X3 M e una Mercedes-AMG GLC 63, che ha incoronato la prima con un certo margine di sicurezza.

Questa volta la macchina di Elon Musk ha dovuto vedersela con un avversario enorme, il quale monta un motore V8 compresso da 6,2 litri capace di 717 cavalli di potenza e di 874 Nm di coppia. A rallentarne la corsa però ci pensa la sua massa fuori dal comune: il veicolo pesa ben 2.425 chilogrammi. Dall'altra parte c'è la BEV californiana, che si muove grazie a due propulsori elettrici eroganti 512 cavalli di potenza massimale e 660 Nm di coppia, utili a spostare una massa di circa 2 tonnellate.

Come potete notare dal video in alto, la prima prova è completamente inutile a causa di una falsa partenza della Trackhawk, ma la seconda è quella buona. Al via la Trackhawk guadagna subito alcuni metri, per poi perderli in modo quasi immediato chiudendo il quarto di miglio con uno svantaggio di circa due lunghezze.

Ovviamente non poteva mancare una meritata rivincita, e quindi rieccoci ai nastri di partenza. Questa volta è la Tesla Model Y Performance a partire in leggero anticipo, e la gara termina allo stesso identico modo. In conclusione Edmunds ha messo in scena una gara a vetture in movimento, ma l'esito è sempre lo stesso: la Model Y Performance ha un avvio esplosivo e un progressione migliore, e di sicuro gli oltre 400 chilogrammi di differenza si fanno di certo sentire.

Per restare nei pressi della casa automobilistica californiana ci avviamo a chiudere invitandovi alla letture di due recenti notizie sul brand. La prima riguarda la commercializzazione dell'Autopilot, che in futuro potrebbe effettuarsi in forma di abbonamento per evitare il pesante costo iniziale. La seconda invece si basa sulle informazioni appena rilasciate dal CEO di Tesla Elon Musk: il marchio metterà a disposizione la potenza del supercomputer "Dojo" proprietario per offrire servizi di machine-learning IA.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1