di

In molti hanno atteso con ansia la Tesla Model Y. Finora la casa automobilistica californiana aveva messo, a disposizione dei clienti europei, la Model S, la Model X e la Model 3. Adesso invece chi vuole effettuare il passaggio dall'auto tradizionale a quella elettrica può mettere le mani anche su un crossover comodo e capiente.

A fornirci le prime impressioni sul modello è l'esperto di tecnologia Andrea Galeazzi, che ha avuto modo di metterci personalmente le mani sopra. Innanzitutto, dopo aver provato la Model Y assemblata un anno fa negli Stati Uniti, Galeazzi ci ha subito tenuto a sottolineare una sottile differenza: l'esemplare costruito a Shanghai gode di una qualità di assemblaggio sensibilmente più elevata.

Esatto, i primi esemplari a esser stati messi importati in Europa provengono proprio dalla nuova Gigafactory cinese (8.200 unità a fine luglio). Inizialmente il CEO di Tesla Elon Musk aveva promesso che i cittadini del Vecchio Continente avrebbero ricevuto esclusivamente le Model Y assemblate a Berlino già entro la fine del 2021, ma i ritardi nella costruzione dell'ultimo impianto hanno subito dei ritardi. In extremis si è deciso di importare qualche migliaio di unità dalla Cina, e la scelta potrebbe aver già pagato.

Per ora gli acquirenti possono ordinare esclusivamente la Model Y in versione Long Range (la Performance arriva tra un po'), che richiede un esborso di 60.990 euro incentivi esclusi. Un prezzo certamente poco accessibile, ma in alcuni casi sommando gli incentivi statali a quelli regionali ci si può anche portare sui 47.000 euro circa. In ogni caso la macchina offre un'autonomia per singola carica pari a 507 chilometri in ciclo WLTP, uno scatto da 0 a 100 km/h attuabile in 5 secondi, una velocità massima di 217 km/h e cerchi in lega Gemini da 19 pollici di serie.

Nel caso in cui voleste approfondire ulteriori aspetti sulla EV di Palo Alto vi consigliamo di vedere per intero il video in alto, altrimenti ci avviamo a chiudere mostrandovi gli ultimi aggiornamenti su Giga Berlin: Elon Musk crede di poter avviare la produzione entro il mese di ottobre.

Quanto è interessante?
2