di

Da qualche mese è disponibile negli USA la nuova Tesla Model S Plaid, di sicuro l'auto elettrica di serie più veloce del momento grazie ai suoi tre motori ad alte prestazioni. La nuova "vettura da battere" nelle drag race, e questa volta si opporranno a lei una Porsche 911 Turbo S e una Nissan GTR. Vediamo com'è andata.

Le prime due gare hanno visto sull'asfalto la Model S Plaid prodotta da Elon Musk e la Porsche 911 Turbo S, con l'elettrica americana che ha vinto senza grandi problemi, con Launch Mode attivato e disattivato. C'è stato qualche problema in fase di frenata, con l'impianto della Tesla che non è riuscito a dare una risposta immediata all'alta velocità raggiunta in fase di drag race (con la vettura che ha anche segnalato la temperatura dei freni elevata), ma alla fine l'elettrica se l'è comunque cavata.

Ma passiamo alla Nissan GTR, che vanta dalla sua 1.000 CV di potenza e dunque sulla carta è più difficile da battere, anche se la Plaid ha comunque 1.020 CV elettrici. Ebbene anche in questo caso la Tesla ha avuto vita facile, poiché la natura tradizionale della Nissan e la sua trasmissione non sono riuscite a infondere la giusta accelerazione per vincere, anche se i freni della Tesla hanno nuovamente dato un po' di pepe al video.

Di recente abbiamo visto sempre la Tesla Model S Plaid sfidare una Ferrari SF90 Stradale, nonostante la sua incredibile velocità però Throttle House pensa sia meglio che la Model S Plaid resti lontana dalle piste.

Quanto è interessante?
1