Una Tesla Model S occupa abusivamente l'area di ricarica: smantellata brutalmente

Una Tesla Model S occupa abusivamente l'area di ricarica: smantellata brutalmente
di

Cosa fare con un automobilista indisciplinato che non rispetta il prossimo? Ad esempio perché decide di usare l'area di ricarica per le auto elettriche come se fosse un normale parcheggio? In teoria la risposta corretta non è quella di smantellare l'auto del trasgressore. Eppure è proprio quello che è successo ad una Model S.

Succede a Shanghai, in quello che sembra un parcheggio al chiuso di un centro commerciale. Un parcheggio molto particolare —almeno per gli standard europei—, perché un'intera area è dedicata alla ricarica veloce (attraverso colonnine Tesla Supercharger) delle auto elettriche.

Ma si tratta, per l'appunto, di posti riservati ai veicoli che necessitano di ricaricare le batterie, non di un generico posteggio prioritario per le auto ad impatto zero (che pure in alcune città esistono). Forse per fraintendimento, o forse per semplice malafede, il proprietario di una Tesla Model S ha deciso di infischiarsene, e di parcheggiare comunque in uno degli spazi dedicati alla ricarica.

Peraltro, senza nemmeno premurarsi di inserire il cavo della ricarica nell'apposita presa. Per dissimulare la violazione delle regole non ci voleva nemmeno tanto.

Ma sul posto arriva un altro automobilista, che probabilmente della colonnina di ricarica aveva bisogno veramente. E una volta accortosi della sfacciataggine del proprietario della Model S, reagisce in modo furioso come testimoniano le immagini nel tweet che trovate poco più sotto.

Il muso della vettura è stato completamente smantellato, il che non è sicuramente un gesto carino. Anzi, la classica azione che ti fa passare dalla parte del torto. Tuttavia, va detto che probabilmente i danni stanno a zero. La macchina non è stata rigata, e il parabrezza appare integro.

Evidentemente qui qualcuno voleva semplicemente impartire una lezione esemplare.

Quanto è interessante?
3