Tesla Model S indomabile dopo avere preso fuoco: 45mila litri di acqua per spegnerla!

Tesla Model S indomabile dopo avere preso fuoco: 45mila litri di acqua per spegnerla!
di

Mentre Tesla richiama 320.000 Model 3 e Model Y a causa di un problema con le luci posteriori del freno, fortunatamente risolvibile con un aggiornamento OTA, negli Stati Uniti sta facendo il giro di Internet un pericoloso incendio di una Tesla Model S che, a quanto pare, ha richiesto ben oltre 45.000 litri d’acqua per essere spento.

Il report diffuso nelle ultime ore riguarda un episodio di martedì 15 novembre, quando la Morris Township Volunteer Fire Company #1 è intervenuta sull’Interstate 80 in Pennsylvania per spegnere una Tesla Model S in fiamme. Secondo quanto riferito dagli occupanti, rimasti fortunatamente illesi, la Model S avrebbe colpito dei detriti presenti sulla strada, i quali avrebbero danneggiato la parte inferiore della Model S. Da qui, dunque, il conducente ha iniziato a vedere fumo uscire dal veicolo.

Una volta usciti la Model S ha preso quasi subito fuoco, bruciando fino alle ruote. L’intervento da parte dei vigili del fuoco ha visto prima l’uso di circa 15.000 litri d’acqua per sedare l’incendio, ma non sono bastati. Altre tre compagnie hanno dunque portato le loro autocisterne per spegnere la Tesla, per un totale di circa 45.425 litri d’acqua. Per un incendio tipico di un’auto, specificano, servono solitamente massimo 2.000 litri.

Dal report della Morris Township Volunteer Fire Company si legge, infine, che l’estinzione di incendi simili richiede così tanto tempo a causa della batteria agli ioni di litio, la quale consentirebbe alle fiamme di ravvivarsi e bruciare ferocemente. L’intervento, peraltro, è durato quasi due ore.

Parlando sempre del produttore statunitense, giusto ieri Tesla ha rilasciato la Guida Autonoma V11.

Quanto è interessante?
1