Tesla Model 3, Y e S: il surreale incidente a tre in California. Video

Tesla Model 3, Y e S: il surreale incidente a tre in California. Video
di

Ecco un video di una dashcam che mostra tre Tesla coinvolte in un incidente su un'autostrada degli Stati Uniti, il cui fatto è stato pubblicato su Threads. A quanto pare, i sistemi avanzati di prevenzione delle collisioni sulle Tesla non sono infallibili come dichiarati dalla casa madre.

Nel filmato, registrato dalla telecamera posteriore di un'auto, (potenzialmente anch'essa una Tesla), si può osservare una Model 3 rossa che cerca di sorpassare una Model Y rossa. Alla scena subentra un terzo conducente, a bordo di una Tesla Model S, che viaggiava nella corsia più a sinistra dell'autostrada US Route 101 in California. Quest'ultimo pare non sia riuscito riuscito a frenare in tempo e ha tamponato la Model 3 (sempre supponendo che egli avesse il controllo dell'auto in quel momento).

L'impatto ha sollevato la parte posteriore della Model 3 in aria prima che questa rimbalzasse contro la barriera di cemento al centro dell'autostrada, mentre la Model S ha scivolato lentamente contro il lato della Model Y. L'incidente ha suscitato un acceso dibattito online riguardo alla responsabilità, se imputare il malfunzionamento al sistema di assistenza alla guida Autopilot o alla beta del Full Self-Driving di Tesla, la quale recentemente ha anche suggerito un richiamo per aggiornarne il software.

Alcuni ipotizzano che i sistemi di sicurezza della Model 3 rossa possano averla fatta sterzare a sinistra per evitare la collisione con la Model Y. Tuttavia, sembra più più plausibile che il conducente della Model 3 abbia tentato semplicemente un sorpasso della Model Y, trascurando di controllare gli specchietti e finendo per svoltare direttamente nella traiettoria della Model S. Nonostante tutto. il video sembrerebbe essere autentico nonostante la qualità visiva scarsa delle immagini.

Sempre parlando di Tesla, in Corea si è registrato un record assurdo (e negativo). il marchio americano ha infatti venduto una sola unità del suo parco auto in tutto il paese nel 2023. Un record negativo assurdo, ma c'è una ragione logica.