di

Kyle Conner, nostro collega presso InsideEVs, non molti giorni fa ha provato a unire l'utile al dilettevole concedendosi viaggio a bordo di una Tesla Model 3 Performance attraverso gli Stati Uniti d'America.

Ovviamente, quando si ha a disposizione un po' di tempo e una vettura performance, è lecito voler fare dei test per scoprire le prestazioni massimali del bolide. Ecco che, in questo contesto, Conner ha portato la Model 3 Performance in mezzo al deserto dello Utah, più precisamente allo Utah's Bonneville Salt Flats.

Prima di mettersi all'opera nel tentativo di carpire la velocità massima della sua Model 3 (ufficialmente 260 km/h dichiarati), Conner si è assicurato che la auto elettrica fosse nelle condizioni ideali, e per questo motivo l'ha ricaricata quasi al massimo a pochi chilometri dal luogo della prova.

Il primo test non è andato esattamente come sperato, e quindi Conner ha deciso di rimuovere le sbarre portapacchi e di riprovare. Insomma, alla fine ha dovuto arrendersi a pochissimi chilometri all'ora dall'obbiettivo definitivo il quale, forse per l'irregolarità del manto stradale o forse per le elevate temperature, è risultato essere irraggiungibile.

Per fortuna almeno la macchina ha resistito agli sforzi, e l'overclock attuato sul compressore ha aiutato a tenere freschi i componenti maggiormente a rischio, anche se nel test finale l'output di temperatura era veramente alto.

Nel caso voleste approfondire dei particolari aggiuntivi non vi resta che guardare per intero il video in alto, altrimenti abbiamo in serbo per voi altre notizie sulla casa automobilistica californiana. La prima concerne una Tesla Model 3 custom la quale ha appena battuto il record al Laguna Seca, detenuto fino ad oggi dalla sorella Model S Plaid. Le seconda invece conferma la posizione di forza di Tesla rispetto alla concorrenza nel campo delle EV, nonostante le vendite di luglio sul territorio cinese non hanno brillato per tutti i modelli.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1