di

A settembre il nostro amico Matteo Valenza, proprietario Tesla e youtuber, è riuscito a portare in Italia una Model Y, la prima del nostro Paese, facendole fare qualsiasi prova, dal test dell’impianto audio al dyno - ottenendo su quest’ultimo risultati davvero impressionanti. Oggi rifacciamo l’esperimento con la Tesla Model 3 Performance.

A livello di meccanica, sia la Model 3 che la Model Y sono molto simili - non a caso la condividono per il 75%. Fra Model Y Performance, l’auto testata qualche settimana fa sul banco prova, e Model 3 Performance dunque non dovrebbe poi esserci così tanta differenza. Ciò che cambia è poi la dinamica di guida e le prestazioni su strada, poiché la Model Y è più pesante della Model 3 e ha un’aerodinamica diversa. Questo però sulla carta, andiamo a vedere nella pratica come si comporta la Model 3 Performance sul dyno.

Secondo i dati ottenuti da Matteo Valenza, la potenza “bruta” della vettura sarebbe pari a 467,1 BHP/343,6 kW, mentre la Model Y era riuscita a ottenere 478,4 BHP e 351,8 kW. In quanto a potenza motore abbiamo 457,2 BHP/336,3 kW, rispetto ai 466,2 BHP/342,9 kW della Model Y. Parlando di coppia, la Model 3 Performance raggiunge la strabiliante cifra di 1118,4 Nm, e qui sì che ha battuto la Model Y, ferma a 979,1 Nm.

Tutto questo in modalità Sport, le cose cambiano leggermente con la nuova modalità Track, con meno potenza e coppia bruta, e in dyno mode, dove la Model 3 sprigiona davvero tutta la sua potenza e raggiunge i 1216,9 Nm di coppia, con 469,7 BHP/345,5 kW di potenza. Giù in galleria trovate tutti i risultati.

Quanto è interessante?
1
Tesla Model 3Tesla Model 3Tesla Model 3