Tesla senza microchip: ferma la produzione della Model 3 in California

Tesla senza microchip: ferma la produzione della Model 3 in California
di

Il rumor era nell’aria già da qualche giorno, ora però un nuovo report di Bloomberg ha ufficializzato la cosa: Tesla ha chiuso la linea produttiva della Model 3 a Fremont per due settimane.

Parliamo della principale fabbrica Tesla nel mondo, la cosiddetta Gigafactory 1, che esporta anche le vetture destinate all’Europa (ora assieme alla Giga Shanghai). Elon Musk e soci hanno dunque chiuso le porte e mandato i lavoratori a casa per due lunghe settimane e il motivo ufficiale sarebbe alquanto semplice: ci sarebbero alcuni componenti mancanti nella linea produttiva, probabilmente chip, fondamentali per l’assemblaggio definitivo.

Questo il report ufficiale di Bloomberg: “Ai lavoratori della linea di produzione della Model 3 a Fremont è stato detto che la lavorazione sarà interrotta dal 22 febbraio al 7 marzo” avrebbe dichiarato una fonte rimasta anonima. “Al personale è stato detto che i giorni del 22 e del 23 febbraio sarebbero stati regolarmente pagati, mentre i giorni del 28 febbraio, 1, 2 e 3 marzo no. In caso, avrebbero potuto prendersi giorni di ferie, questo è ciò che avrebbe consigliato l’azienda.”

Agli operai non è stato detto il motivo preciso dello stop, come anticipato sopra però ci sarebbero dei componenti mancanti. Tesla produce internamente molti componenti, un’auto fatta e finita però richiede oltre 10.000 elementi differenti e alcuni di questi vengono da aziende esterne - e tutta l’industria dell’automotive sta vivendo un periodo di magra in quanto a microhip. Tesla era convinta di poter aggirare il blocco della produzione ma così, evidentemente, non è stato...

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1