Tesla lavora a un sistema keyless ultra sicuro, con tecnologia IR-UWB

Tesla lavora a un sistema keyless ultra sicuro, con tecnologia IR-UWB
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Le auto di nuova generazione sono sempre più tecnologiche, veri e propri “computer su ruote”, sono però anche più protette dai furti? Negli ultimi anni il sistema keyless ha scatenato non poche polemiche, ora però Tesla vuole creare un sistema inattaccabile.

Un sistema keyless ci permette di aprire le portiere di una vettura semplicemente avvicinandoci con la chiave NFC in tasca o in borsa. Lo stesso vale per la chiusura, mentre la messa in moto è possibile attraverso un comodo pulsante. Una bella comodità a cui i ladri si sono abituati subito, aggiornando le loro tattiche e riuscendo a captare i segnali keyless in una manciata di secondi.

Prima di farsi prendere dal panico è bene sapere che il sistema si è evoluto, le auto che escono oggi sono più sicure rispetto a quelle di qualche anno fa, tuttavia non siamo ancora alla sicurezza più assoluta. Tesla ad esempio sta lavorando a un sistema IR-UWB, Radio Ultra Wideband, almeno secondo i nuovi brevetti depositati presso la FCC. Si tratta di una tecnologia che sfrutta un singolo, minuscolo chip capace di rilevare la distanza effettiva fra l’auto e la “chiave”.

Siccome l’attacco cosiddetto “relay” implica una discreta distanza fra l’auto e il keyfob, poiché magari la vettura è parcheggiata nel vialetto e le chiavi sono posate all’interno del vostro salotto, l’impulso captato dai ladri sarebbe del tutto inefficace. Il veicolo si aprirebbe solo e soltanto con la chiave a strettissima distanza, così come si metterebbe in moto solo con il comando presente all’interno dell’auto. Un’idea semplice ma davvero funzionale, che potrebbe cambiare l’intero mercato.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1