Tesla lancia il Safety Score: la Guida Autonoma Beta solo agli utenti più meritevoli

Tesla lancia il Safety Score: la Guida Autonoma Beta solo agli utenti più meritevoli
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla sta testando da mesi la sua Guida Autonoma Cittadina in versione Beta arrivata alla v10, grazie a pochi utenti "eletti", ora però le cose stanno per cambiare. Molti più utenti potranno richiedere il software sperimentale, però bisognerà essere ottimi conducenti per entrare nelle grazie di Musk: ecco dunque il sistema Safety Score.

Dall'1 ottobre, la guida degli utenti Tesla che faranno richiesta di accedere al Full Self Driving Beta verrà monitorata su base mensile da questo nuovo sistema chiamato Safety Score, un punteggio assegnato in base a diversi fattori. Come spiegato nella pagina ufficiale Tesla, vi sono cinque elementi che influenzano il punteggio: il rischio di collisione frontale, le frenate brusche, le curve prese in modo troppo aggressivo (a più di 0,4g), il mancato rispetto delle distanze di sicurezza e tutte le volte che Autopilot si disinserisce in modo forzato a causa di problemi legati al conducente (pensiamo a un guidatore che non tiene le mani sul volante, ad esempio).

Tesla ha anche diffuso la formula utile a calcolare il cosiddetto Predicted Collision Frequency (PCF), dunque gli utenti americani che faranno richiesta del software FSD Beta dovranno passare il mese di ottobre guidando senza sbavature. Solo gli utenti con Safety Score più alto avranno accesso alla Beta (il sistema si basa su un punteggio che va da 0 a 100).

Qualcosa del genere non si era ancora mai vista in campo automotive, per l'ennesima volta Tesla apre una strada mai battuta... cosa ne pensate del Safety Score?

FONTE: Tesla.com
Quanto è interessante?
4
TeslaTeslaTeslaTeslaTeslaTesla