Tesla introduce negli USA la 'tassa' per chi ricarica oltre il 90%: arriverà anche da noi?

Tesla introduce negli USA la 'tassa' per chi ricarica oltre il 90%: arriverà anche da noi?
di

Tesla ha deciso di introdurre negli Stati Uniti una sorta di “tassa”, o meglio, un sovrapprezzo, per chi ricarica “troppo” la propria vettura ai Supercharger. Obiettivo fare in modo che le colonnine si liberino prima, evitando così una congestione di vetture.

Si chiama proprio “congestion tax”, “tassa sulla congestione”, e sostituisce la tassa “sull'inattività” già in vigore. Come funziona? In poche parole una volta che la nostra Tesla raggiungere un livello della batteria pari al 90%, a quel punto entrerà in vigore una nuova tariffa dal costo di un dollaro in più per ogni minuto attaccato alla colonnina.

Tesla a riguardo ha mandato una comunicazione in cui si legge: “In alcune località dove sono presenti i Supercharger, le tariffe di congestione sostituiranno le tariffe di inattività. Una tassa di congestione è una tassa da pagare quando un Supercharger è occupato e la batteria del tuo veicolo è al di sopra di un certo livello. Puoi visualizzare il livello di carica della batteria sul touchscreen del tuo veicolo”.

Come detto sopra, inizialmente il programma sarà riservato solo agli Stati Uniti, ma non è da escludere che in futuro possa essere esteso anche ad altri Paesi se l'esperimento dovesse funzionare. L'Italia, dove le auto elettriche pesano solo al 3.9%, ci sentiamo di escluderla per ora in un ipotetico elenco di nazioni, ma un domani mai dire mai.

L'idea della tassa di congestione appare tutt'altro che campata in aria, visto che come è ben noto è sempre consigliabile caricare la batteria fino ad un massimo dell'80 per cento. Inoltre, il fatto di liberare prima le colonnine appare una scelta assolutamente sensata, alla luce anche della presenza di numerosi “furbetti”. Tra l'altro l'ultima fase della ricarica è anche quella storicamente più lenta, altro motivo per considerare la tassa di congestione una scelta azzeccata.

Tesla ha fatto sapere che il sistema di infotainment dell'auto invierà un messaggio cinque minuti prima che la carica raggiungerà il 90% di modo che gli automobilisti siano pronti a eventualmente scollegare la propria auto dalla colonnina, come del resto avviene già ora ma con riferimento al 100% della carica.

Prima di congedarci vi ricordiamo un'altra delle novità più recenti in casa Tesla, quella del Supercharger V4, le nuove stazioni presenti anche in Italia.