Tesla ha iniziato a mostrare le stazioni di ricarica pubbliche sul suo navigatore

Tesla ha iniziato a mostrare le stazioni di ricarica pubbliche sul suo navigatore
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La tua Tesla è a secco? Ora il navigatore ti mostrerà anche le stazioni di ricarica di terze parti, e non soltanto quella della rete Tesla Supercharger. Si tratta di una novità decisamente importante: fino ad oggi Tesla mostrava soltanto le stazioni dei network Supercharger e Destination Charging.

La scelta va ovviamente nella direzione di dare ai proprietari di auto Tesla ancora più possibilità, specie quando l'autonomia del veicolo è agli sgoccioli. Oggi Tesla può contare su una rete capillare di stazioni di ricarica ufficiali o convenzionate, rendendo di fatto molto rara l'evenienza che si possa rimanere "a secco" e senza un punto dove ricaricare l'auto elettrica nei paraggi. Recentemente in Europa hanno anche debuttato le prime stazioni Supercharger V3.

È lo stesso sistema di navigazione a cambiare in automatico la rotta verso una colonnina di ricarica nel caso in cui l'autonomia non sia sufficiente per raggiungere la destinazione impostata.

Ora Tesla mostrerà anche le stazioni di ricarica third-party. A riportare per primo la novità è un propriatario di auto Tesla europeo, che ha ricevuto un avviso da parte del produttore sul suo sistema di infotainment:

"Abbiamo cambiato il navigatore per mostrarti più opzioni di ricarica in Belgio, Paesi Bassi, Germania, Svizzera e Austria. Seleziona l'icona per la ricarica dall'angolo in basso a destra del tuo touchscreen, poi scorri in basso per scegliere tra Supercharger, Destination Charger e punti di ricarica pubblici. Le colonnine di ricarica pubbliche potrebbero avere modalità d'accesso diverse, ad esempio potresti dover scaricare un'app come Plugsurfing e creare un account per poterle usare. Questa funzione sarà aggiornata in futuro, e continueremo ad aggiungere nuove opzioni".

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
3