INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla molti anni fa ha messo in moto un processo di espansione apparentemente inarrestabile. Non troppi mesi addietro la casa automobilistica californiana ha avviato le linee produttive del nuovo stabilimento di Shanghai e di recente ha quasi ultimato la costruzione della fabbrica di Giga Berlin, nei pressi della capitale tedesca.

Adesso però è arrivato il via libera ai lavori per preparare il terreno al nuovo stabilimento del Texas, che ha trovato il suo habitat non lontano da Austin. Certo non è stata una decisione immediata, poiché le fasi di selezione dello stato americano dove collocarsi e quelle relative all'approvazione da parte degli enti amministrativi locali sono state piuttosto lunghe.

Tesla però è riuscita nel proprio intento, e pare aver avuto la totale collaborazione del governo Trump. Il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato di aver lavorato a stretto contatto col CEO della casa Elon Musk, e di aver insistito per situare la fabbrica in Texas.

A ogni modo, il marchingegno ormai è stato attivato e, come potete vedere dalle riprese in alto, la voglia di procedere a ritmi serrati si fa notare. Secondo i report, la compagnia californiana ha scelto un terreno di 2.000 acri, ma non ha ancora condiviso le scadenze circa la data di operatività nella produzione di veicoli, anche se i ragazzi di Electrek suggeriscono tempistiche assolutamente aggressive.

Allo stato attuale degli enormi mezzi da lavoro stanno spianando il terreno e rimuovendo ogni ostacolo, e per vedere in piedi l'edificio dovremo aspettare ancora molte settimane. I piani di Tesla sono quelli di ultimare linee produttive atte a sfornare Model 3, Model Y, Cybertruck e Tesla Semi: sarà una delle Gigafactory più grandi in assoluto.

Nel frattempo Elon Musk si è posto un altro obiettivo, e cioè quello relativo all'abbassamento dei costi delle proprie auto elettriche al consumatore:"Le nostre vetture non sono abbastanza economiche. Dobbiamo correggere questa cosa."

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
0