Tesla e il fenomeno dei volontari che lavorano gratis per Elon Musk: chi c'è dietro?

Tesla e il fenomeno dei volontari che lavorano gratis per Elon Musk: chi c'è dietro?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ciò che sta accadendo attorno al mondo Tesla è davvero qualcosa di unico, che neppure un colosso "fidelizzato" come Apple è mai riuscito a fare. Tempo fa vi abbiamo raccontato di come svariati volontari stessero aiutando gli impiegati della compagnia a fare corretta informazione, sostanzialmente per raggiungere un Q2 2019 da record.

Teslarati è andato più a fondo e ha scoperto che in realtà il record del trimestre c'entra relativamente. È infatti da tempo che i volontari della Silicon Valley aiutano gli impiegati Tesla e prestano servizio di tutoring negli show-room, un fenomeno che si è espanso anche in altre zone del mondo - come in Cina per esempio. Il Tesla Owners Silicon Valley Group talvolta aiuta semplicemente portando ciambelle ai dipendenti californiani, trasportate rigorosamente nel frunk anteriore della loro Tesla - le auto hanno infatti un piccolo bagagliaio anteriore là dove le vetture tradizionali hanno il motore a combustione, capace di trasportare "più di 100 ciambelle".

Un fenomeno davvero unico, spiegato dal presidente del gruppo di cui sopra: "Amiamo il brand Tesla, sfortunatamente però i media stanno remando contro sin dall'inizio, vogliono che la compagnia non ce la faccia, dunque vogliamo dare anche un piccolo contributo - come portare le ciambelle ai dipendenti - per dimostrare il nostro supporto". Persino il famoso youtuber Marques Brownlee è sceso in campo per parlare bene di Tesla: "La questione mi era abbastanza indifferente fino a poco tempo fa, è quando ho provato quella che sarebbe diventata la mia Model S che mi sono appassionato al prodotto e al brand, ormai consolidato in tutto il mondo".

Ha infine detto Ryan McCaffrey, patron del seguito podcast americano Ride the Lightning, che "è tutto a proposito del prodotto. Se ciò che crei è scadente o non vale niente, nessuno si affeziona al brand. È per questo che si è creata una community che cerca di sponsorizzare i prodotti Tesla il più possibile, raccontando quale esperienza siano in grado di offrire". Ovviamente i più critici nei confronti del marchio non riescono a motivare una mobilitazione simile, che allo stesso tempo però è più che reale e tangibile, e andrà ben oltre il possibile record del Q2 2019... la concorrenza è avvisata.

FONTE: Teslarati
Quanto è interessante?
4