INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un interessante video mostra le condizioni del pacco batteria di un'auto Tesla dopo ben 400.000 miglia, ossia oltre 600.000Km. Una delle preoccupazioni più grandi per chi acquista un'auto elettrica usata è rivolta proprio alle batterie, che a lungo andare tendono ad usurarsi e perdere capacità e rapidità di carica. È una paura fondata?

L'auto del video è una Model X speciale, parliamo di una delle Tesla con il chilometraggio più alto al mondo. Fred Lambert, che è un collaboratore di Electrek, l'ha acquistata per fare il punto sulle condizioni del pacco batterie dopo una "vita così vissuta".

Per chi guarda con ansia ad una possibile morte prematura delle batterie vale comunque la pena di ricordare come funziona la garanzia di Tesla in questi casi. Fino alla Model 3 non era granché chiaro se la garanzia coprisse o meno anche l'usura delle batterie. Ora la casa automobilistica è molto più esplicita: Tesla copre la perdita di autonomia fino al 70% nei veicoli con meno di otto anni dall'acquisto o 100.000-150.000 miglia (circa 160.900-242.000Km), a seconda del modello.

Fred Lambert, pur fornendo la sua testimonianza sulla base di un caso estremo, cita anche dei dati aggregati che ci permettono di avere una fotografia piuttosto fedele della qualità delle batterie Tesla: nelle Tesla con più di 160.000 miglia la degradazione delle batterie è in media inferiore al 10%.

Arriviamo alla Model X in questione: quanto ha perso in autonomia? L'autonomia persa per colpa dell'usura è di appena il 10.5%. Sbalorditivo, no? Peccato che ci sia il trucco: quelle a bordo non sono le batterie originali, che sono state cambiate dopo 317,000 miglia.

Non sappiamo in che condizioni fossero quando è stato necessario sostituirle, ma rimane un dato interessante: l'autonomia è verosimilmente rimasta adeguata per quasi 500.000km, e solo successivamente è stato necessario richiedere una sostituzione.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1