Tesla si fa aiutare da Panasonic: le nuove celle 4680 saranno un grande balzo in avanti

Tesla si fa aiutare da Panasonic: le nuove celle 4680 saranno un grande balzo in avanti
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Panasonic ha appena annunciato la collaborazione attiva con Tesla per lo sviluppo e la produzione delle nuove celle 4680, tramite le quali si proverà ad innovare in modo sensibile la tecnologia attuale. Il nuovo prototipo è quasi pronto, e alla Gigafactory del Nevada si sta già provvedendo a sistemare le linee produttive.

Durante una teleconferenza tenutasi successivamente alla comunicazione dei risultati finanziari, il Chief Financial Officer Panasonic, Hirokazu Umeda, ha rivelato ufficialmente il lavoro a stretto contatto con la compagnia automobilistica californiana per produrre le celle 4680 annunciate al Tesla Battery Day dello scorso settembre.

Ecco le sue parole, condivise dall'agenzia Reuters:"Possediamo un know-how considerevole per quel tipo di batteria. Abbiamo cominciato a lavorarvi subito dopo il Tesla Battery Day e stiamo anche preparando una linea produttiva parallela."

Per chi non lo sapesse, le celle 4680 hanno un form factor molto più ampio che in precedenza, e ci si aspetta che questo possa ridurre drasticamente i costi di produzione, nonché aumentare l'efficienza in rapporto al peso. Il via alla costruzione di queste batterie avverrà pure a Fremont, in California, dove verranno ottenuti volumi produttivi enormi rispetto ad altri stabilimenti.

Al Battery Day, la società di Elon Musk non aveva citato specifici partner coi quali avrebbe collaborato, ma Panasonic era l'indiziato maggiore. I due brand lavorano in sinergia già da molti anni, e quello giapponese ha già rivelato un investimento di 100 milioni per l'impianto Giga Nevada.

Nel frattempo Tesla ha visto aggiornati i rating EPA per le sue Model 3 e Model Y 2021: a quanto pare risultano essere tra le elettriche più efficienti in assoluto. Avviandoci a concludere vogliamo citare una notizia probabilmente molto apprezzata da un certo gruppo di automobilisti: sulle Tesla torna la vecchia radio AM/FM, e rappresenterà un optional da 500 dollari in USA.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
2