Tesla dice addio alle cromature: le auto di Elon Musk prima e dopo

Tesla dice addio alle cromature: le auto di Elon Musk prima e dopo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tutto è iniziato con la Model Y, la prima Tesla a rinunciare alle cromature. Oggi tutta la line-up Tesla è senza “elementi scintillanti” ed ecco come appare.

Le cromature di cui parliamo si trovavano attorno ai finestrini, sulle maniglie delle portiere, sulla linea frontale sotto il logo Tesla. Oggi quegli inserti non ci sono più sulle vetture di nuova fabbricazione, una scelta che la grande T ha fatto pre preservare l’ambiente da una parte, per abbassare i costi dall’altra.

Parlando di design, la cosa può essere molto soggettiva e dipendere dai gusti di ognuno, forse però le cromature davano un tocco “premium” aggiuntivo. Ora le vetture hanno forse un look più “piatto” e lineare, che vi piaccia o no però è questa la linea scelta da Tesla per gli anni a venire. Nel caso in cui vi piacciano le cromature, dovrete assolutamente ripiegare su un modello usato o in una rimanenza d’inventario, magari in pronta consegna.

Tutto questo aspettando con impazienza l’arrivo della nuova Tesla compatta, disegnata e assemblata in Cina ma pronta a raggiungere tutti i mercati del mondo in cui la società di Elon Musk è attiva. È invece già arrivata nello store Tesla italiano la nuova Model S Plaid, anche in versione “+”.

Quanto è interessante?
2
TeslaTeslaTeslaTesla