Tesla accusa di nuovo Rivian: avrebbe sfruttato segreti industriali per costruire batterie

Tesla accusa di nuovo Rivian: avrebbe sfruttato segreti industriali per costruire batterie
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Quando un'azienda ne accusa un'altra di rubare segreti industriali, la questione si fa molto seria. Se poi queste due aziende sono Tesla e Rivian, la temperatura sale a livelli spropositati. I due produttori di auto elettriche stanno combattendo una sanguinosa battaglia legale - ora arrivata a un nuovo step.

Lo scorso anno la società di Elon Musk ha intentato una causa contro Rivian per l'appunto, accusando la start-up di veicoli elettrici di aver utilizzato informazioni riservate, trafugate attraverso dipendenti infedeli. Ora quella battaglia si è intensificata, con Tesla con continua ad accusare Rivian di aver trafugato segreti industriali riguardanti le batterie agli ioni di litio - sviluppate internamente dalla grande T (probabilmente parliamo delle batterie 4680 presentate al Tesla Battery Day)

Nel mese di settembre un giudice ha permesso a Elon Musk e soci di aggiungere le nuove accuse al caso ancora pendente. Ovviamente Rivian ha respinto al mittente tutte le accuse, sottolineando come non vi siano prove a supporto dei fatti. Rivian pensa anche che Tesla voglia prolungare il caso solo per frenare ulteriormente i lavori sui veicoli elettrici dell'azienda concorrente, proprio in un momento chiave.

Rivian sta infatti per lanciare sul mercato il suo R1T, pick-up truck elettrico che potrebbe davvero impensierire il Tesla Cybertruck (guardate il Rivian R1T in azione nel deserto del Moab). Continueremo a seguire la vicenda e vedremo che piega prenderà, la battaglia è stata appena prolungata...

Quanto è interessante?
2