Tesla accetta il vostro usato: ecco i marchi più usati per il Trade-in

Tesla accetta il vostro usato: ecco i marchi più usati per il Trade-in
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sapete cos’è il Trade-in? È un sistema che funziona nel mondo tech così come in quello automotive: si cambia un prodotto vecchio per uno nuovo, ottenendo uno sconto. Anche Tesla lo accetta e la compagnia di Elon Musk ha appena svelato quali sono le marche più barattate.

Iniziamo con il dire che il 98% dei clienti che ricorrono al Trade-in lo fa con una vettura tradizionale, dunque a benzina o a gasolio; solo una piccolissima parte, il 2% del totale, arriva da un’altra elettrica. La casa californiana fa poi una distinzione: marchi Premium e marchi Non-Premium, ed è interessante vedere come molti utenti facciano il passaggio da marchi considerati Non-Premium, segno dunque di come le auto Tesla vengano erroneamente viste come un prodotto di lusso, adatto a pochi.

A dominare la classifica dei Non-Premium troviamo Toyota, subito dopo Honda e Ford. Esiste anche una grandissima fetta di altri marchi che Tesla però ha raggruppato in un unico listone. Passando ai marchi Premium, i tre citati sono BMW, Lexus e Audi. I dati riguardano il Trade-in utilizzato per acquistare nuove Model 3 e Model Y negli Stati Uniti nel corso degli ultimi 2 anni, escludendo i cambi con macchine Tesla più datate. Ricordiamo che sempre Tesla ha diffuso i dati di vendita e produzione del primo trimestre 2021, con cifre record.

Quanto è interessante?
1
Tesla accetta il vostro usato: ecco i marchi più usati per il Trade-in