Tesla accelera l'installazione di pannelli solari: ecco la situazione in Nevada

Tesla accelera l'installazione di pannelli solari: ecco la situazione in Nevada
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla ha intenzione di accelerare gli investimenti nella sostenibilità delle sue operazioni poiché, come saprete, le emissioni di CO2 derivante dall'industria automobilistica non dipende esclusivamente dai gasi di scarico delle vetture, ma anche dai processi produttivi che ne consentono la realizzazione.

Costruire enormi pacchi batterie, telai in acciaio e altri metalli e tutti gli altri componenti di un'automobile comporta un certo quantitativo di emissioni, le quali variano in base all'approvvigionamento energetico dell'area in cui lo stabilimento in questione risiede.

Negli Stati Uniti d'America la produzione di energia elettrica non è tra le più "green" in assoluto, in quanto le rinnovabili e il nucleare messe insieme accolgono appena il 20 percento del fabbisogno nazionale. La fetta di torta restante è occupata dal petrolio (35 percento), dal gas naturale (34 percento) e dal carbone (10 percento).

Ecco che Tesla, per costruire una batteria o una vettura nel suo stabilimento del Nevada, consuma energia non propriamente pulita, e va certamente ad necessitare di emissioni di CO2 per lo svolgimento delle proprie operazioni. Da un po' di tempo a questa parte però la compagnia di Elon Musk ha deciso di dare una svolta alla faccenda (almeno parzialmente) installando un colossale impianto fatto di una miriade di pannelli solari da porre sul tetto dei suoi edifici.

La notizia non è certamente recente, ma a quanto pare i lavori procedono a spron battuto poiché non molte ore fa un drone ha scandagliato l'area rivelando il fatto che tantissimi pannelli sono già stati montati. L'immagine in fondo alla pagina evidenzia tale elemento con chiarezza, ma adesso la stampa è curiosa di sapere se lo stesso tipo di progetto coinvolgerà anche gli impianti situati un altre parti del mondo.

Sul nuovissimo stabilimento di Shanghai e su quelli imminenti di Austin e Berlino non c'è ancora stata alcuna dichiarazione da parte di Musk, ma dal nostro canto speriamo che possa allargare le mire a tutti gli edifici proprietari. A proposito di Berlino, la Gigafactory tedesca sembra essere davvero vicinissima all'inaugurazione: Musk spera di avviare le linee produttive dal prossimo ottobre.

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
2
Tesla accelera l'installazione di pannelli solari: ecco la situazione in Nevada