Al telefono sul cofano di una Ferrari che passa col rosso: il video della follia a Milano

Al telefono sul cofano di una Ferrari che passa col rosso: il video della follia a Milano
di

E' divenuto virale negli scorsi giorni un video di una nuova follia avvenuta a Milano: un ragazzo parla al telefono sul cofano di una Ferrari mentre la stessa sportiva passa senza troppi problemi con il semaforo rosso.

Il filmato, che trovate in fondo a questa pagina, è ripreso da un altro automobilista che evidentemente allibito dalla scena che gli si è parata di fronte, ha estratto il cellulare per registrare la scena.

Molto probabilmente il video non è recentissimo, visto che il ragazzo sul cofano indossa una maglietta a maniche corte di colore nero (non proprio indicata per il freddo di questi giorni), ma in ogni caso tutto può essere, e collocazione temporale a parte, lascia decisamente basiti.

A rendere il tutto ancora più sgradevole il fatto che la Ferrari, una F8 che di recente è stata incendiata da uno youtuber, passi con il semaforo rosso, cosa che è assolutamente vietata.

Il filmato è stato pubblicato su Instagram ed è stato ripreso a cascata dai principali quotidiani online, facendo indignare il popolo della rete. Si vede il ragazzo al telefono posizionato sulla coda della Ferrari con le gambe a penzoloni, mentre tranquillamente parla al telefono come se fosse sul divano di casa sua, fregandosene della sua incolumità.

La vettura procede lentamente, senza fare frenate brusche o accelerazioni, ma in ogni caso il comportamento è da condannare. Resta da capire il senso di questo siparietto, forse un video girato per un videoclip musicale (ma non si vedono altre telecamere in giro), o eventualmente una challenge, o forse solo per puro esibizionismo, motivazione che purtroppo sta spingendo sempre più giovani (non tutti fortunatamente) ad atteggiamenti sfacciati di questo tipo.

Inutile sottolineare cosa sarebbe potuto accadere in caso di incidente o di brusca frenata, quindi il rischio che ha corso quel giovane a starsene seduto a pochi centimetri dal motore della Ferrari.

Si tratta purtroppo soltanto dell'ultimo episodio di una serie di bravate di questo tipo e lo scorso mese era divenuto virale il siparietto dei ragazzi di Trieste mentre saltavano su una Jaguar E-Type parcheggiata, solo per farsi un selfie: l'auto è stata danneggiata per svariate migliaia di euro.