Tecnico Aston Martin corre la Maratona di Londra in tuta da F1 per un motivo preciso

Tecnico Aston Martin corre la Maratona di Londra in tuta da F1 per un motivo preciso
di

Su queste pagine capita spesso di parlare di record, pensiamo alla Toyota Mirai che ha percorso 1.360 km con un pieno di idrogeno, oppure allo stunt che ha risalito 2.917 metri in cabinovia a bordo di una Vespa. Oggi vogliamo parlarvi di un uomo che ha corso la maratona di Londra con indosso una tuta da F1.

Se avete mai indossato una tuta per gareggiare in auto, con tanto di casco integrale, capite immediatamente cosa vuol dire affrontare un'intera maratona da 42 km abbigliati di tutto punto - in caso contrario però potete comunque immaginare l'effetto. Parliamo di un set di F1 standard, completo di tuta ignifuga, guanti, calzamaglia, stivaletti in pelle da competizione e casco integrale.

Un'impresa impossibile per chiunque là fuori, eccetto per George Crawford, sviluppatore software del Team Aston Martin di F1 che ha corso tutta la maratona di Londra con indosso la tuta di Lance Stroll. Portando a termine la gara, Crawford ha conquistato un nuovo Guinness World Record, chiudendo in un tempo di 3 ore e 58 minuti.

Pura megalomania, direte, eppure sotto l'iniziativa si nasconde uno scopo benefico: l'uomo ha raccolto in questo modo 5.000 dollari per l'istituto di salute mentale Mind. "Negli ultimi 18 mesi la Pandemia di Coronavirus ha stravolto la vita delle persone" ha detto Crawford, "moltissimi stanno combattendo contro gli effetti dovuti all'aumento di stress, alla preoccupazione per il futuro, al benessere generale che è venuto meno. Sempre più gente convive con problemi mentali e ora più che mai associazioni come Mind hanno bisogno di tutto il nostro supporto perché il loro amore possa arrivare a quante più persone possibile".

Quanto è interessante?
5