Svela sesso del nascituro con burnout colorati: la polizia lo arresta e distrugge l'auto

di

Ultimamente comune il cosiddetto “gender reveal” sta diventando una pratica, ovvero svelare il sesso del nascituro organizzando un evento o un party a tema, più o meno complesso, per allietare parenti e amici. Ebbene, un papà australiano ha pensato di dare la lieta notizia a base di drift e fumo colorato, ma non è finita bene.

In Australia le forza dell’ordine esigono disciplina per la strada (multa monstre per una Subaru BRZ che ha infranto i limiti di velocità per 11 minuti in Australia), e il motivo delle azioni del nostro protagonista non è servito a giustificare il fatto: la polizia è stata intransigente. Il papà ha fatto sapere che avrebbe avuto un bel maschietto facendo drift e burnout con la propria Holden Commodore dotata di pneumatici che producevano fumo blu, ma questo era così denso da impedire la corretta visione della strada per centinaia di metri, e questo è bastato per far sì che polizia intervenisse senza remore.

Il guidatore è stato quindi arrestato, condannato al carcere e gli è stata revocata la patente per quattro anni, ma non è finita qui. La polizia ha poi confiscato la vettura, ora andata completamente distrutta, perché donata al corpo dei vigili del fuoco per un’esercitazione di salvataggio degli occupanti di un’auto a seguito di un incidente. A tal riguardo, Mark Ryan, Ministro della polizia e dei servizi correttivi e Ministro dei vigili del fuoco e dei servizi di emergenza, ha dichiarato: “Se fai a pezzi la strada, noi facciamo a pezzi la tua auto - è così semplice”.

E così è stato, con l’evento che dunque è diventato un monito per tutti coloro che non si comportano nella giusta maniera per la strada. E lo sappiamo che che in Australia le regole sono rigide, infatti il governo australiano ha proposto di inserire una patente speciale per guidare auto potenti.

Quanto è interessante?
1