INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nella transizione verso l'elettrico l'ibrido rappresenta una tappa fondamentale. Nel settore delle vetture premium i costruttori si affidano al motore elettrico supplementare anche per garantire maggiore sportività.

Se da un lato il motore elettrico offre una maggiore coppia, dall'altro il peso extra delle batterie rappresenta un ostacolo alle prestazioni. Il portale Carwow ha messo a confronto in delle gare di accelerazione tre interpretazioni di SUV moderno sportivo: Audi Q5e, Volvo XC60 Polestar e BMW X3 M40i. I primi due sono ibridi equipaggiati con un propulsore a benzina 2 litri turbo, mentre la BMW è spinta dal solo poderoso 3 litri turbo.

La più potente è la Volvo con 405 CV e 675 Nm di coppia, segue l'Audi con 367 CV e 500 Nm, la BMW invece, con il suo 6 cilindri in linea, produce 360 CV e 500 Nm di coppia. Inoltre, in una gara di accelerazione è certamente utile il launch control, assente sulla XC60 Polestar.

Nella prima prova, al quarto di miglio, la BMW esce trionfante, con un tempo di 13,4 secondi, seguono la Volvo con 13,6 secondi e l'Audi, un decimo dietro. La seconda prova è una partenza lanciata a 50 miglia (circa 80 km/h), con tutte le vetture impostate sulla modalità comfort e cambio in modalità automatica. Qui la XC60 mantiene la testa della corsa per la quasi totalità del tempo, mostrando lo spunto migliore; per Mat Watson, autore del video di Carwow, il punto è della Scandinava.

La terza prova è simile alla precedente, con una differenza che mescola tutte le carte in tavola: viene impostato cambio manuale e modalità sportiva. Con la modalità Sport la Q5e cambia completamente carattere e domina questa prova, mentre la XC60 che aveva trionfato nella partenza lanciata precedente giunge ultima con un netto margine.

Con un punto a testa è la prova di frenata a decretare il SUV vincitore e qui vengono rispettati i pronostici: grazie al ridotto peso rispetto alle ibride la BMW X3 M40i ne esce vincitrice e con due punti si aggiudica la sfida.

Il mercato dei SUV ibridi è destinato a crescere rapidamente nei prossimi anni, nel 2021 la sfida di accelerazione infatti sarà tra il nuovo BMW X2 e l'atteso Alfa Romeo Tonale.

Quanto è interessante?
1