Strator, lo scooter tubolare elettrico che pesa solo 41 kg

di

Spesso arte, creatività, ingegneria e tecnologia si fondono in un solo prodotto, e un buon esempio di questo tipo può essere l'avveniristico scooter Strator.

Si tratta di un oggetto davvero curioso, è formato soltanto da una piccola pedana e da un tubo di acciaio, che serve da scheletro e da manubrio, più ovviamente da due ruote abbastanza larghe da tenerlo in equilibrio.

Nonostante l'aspetto sempliciotto, al suo interno è nascosta un'unità di controllo elettronica e un motore da 1000W, capace di far raggiungere allo Strator una velocità di 40 km/h. Il peso della sua intera struttura non va oltre i 41 kg, cosa che lo rende anche facile da trasportare, mentre il carico massimo che riesce a sopportare è di 113 kg.

Il freno della ruota posteriore è in grado di accumulare energia cinetica, che fa il pari con il freno a disco anteriore. Lo Strator si avvia in pochi istanti grazie all'inserimento di una chiave standard o di un tag wireless RFID. Nel suo corpo slim è compresa anche la batteria al litio a 48-volt, disponibile da 10 o 20 Ah, capace di percorrere 16 o 32 km con una singola carica completa - che richiede 4 ore di tempo. Tre invece le velocità di marcia possibili.

Il veicolo può essere smontato o personalizzato, aggiungendo magari un portapacchi, un faro, una luce freno, uno stand per lo smartphone e una seduta. Secondo il creatore Nathan Allen, lo Strator riesce ad auto bilanciarsi da solo. Se volete saperne di più, visitate il sito ufficiale e contribuite alla sua realizzazione di serie, visto che ancora è un prototipo.

Quanto è interessante?
5

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Strator, lo scooter tubolare elettrico che pesa solo 41 kg