Lo strano caso di un'azienda americana che sembrerebbe rivendere auto rubate in Giappone

Lo strano caso di un'azienda americana che sembrerebbe rivendere auto rubate in Giappone
di

J-Spec Auto Sports è un'azienda americana specializzata nella rivendita di automobili giapponesi rielaborate. Si è scoperto che molto probabilmente una buona fetta delle vetture che vende negli USA sono in realtà auto rubate in Giappone. A mettere assieme i puntini è stato un gruppo su Facebook composto prevalentemente dalle vittime dei furti.

All'indagine amatoriale sui social network ne sta seguendo una reale, condotta dalle autorità in Giappone. La stragrande maggioranza dei veicoli venduti dall'americana, spiega Jalopnik, sono auto progettate per il mercato domestico giapponese — che grazie ad una legge recente possono essere importate liberamente negli USA.

La J-Spec Auto Sports spiega che si affida quasi interamente ad un fornitore giapponese, il che lascia aperta l'ipotesi che —se di furti si parla veramente— anche lei sia vittima di una frode di cui è solo involontariamente complice.

Il gruppo su Facebook da cui è partito tutto include numerose persone che sostengono —anzi, rivendicano la certezza— che i veicoli negli annunci della J-Spec sono stati rubati in Giappone negli ultimi anni.

Parliamo di veicoli molto spesso elaborati o con personalizzazioni after-market. Moltissimi di questi, seguendo la tradizione degli appassionati locali, sono tappezzati di sticker difficilmente confondibili.

Una delle auto oggetto delle accuse è una S15 Silvia, la persona che ne rivendica la proprietà sostiene che l'auto mostrata negli annunci ha ancora gli sticker NISMO nell'esatto posto in cui li aveva messi lui.

Stessa storia per una Subaru WRX STI Spec C rubata nel 2019: il confronto tra le foto dell'utente e quelle postate dalla J-Spec sembra lasciare spazio a pochi dubbi. Stessi adesivi, stessa identica posizione.

In alcuni casi le elaborazioni delle presunte auto rubate sono così specifiche che è molto improbabile che esista un altro veicolo sulla faccia della terra con lo stesso design.

Con un comunicato, la J-Spec Auto Sports ha dichiarato che ogni sua auto è stata acquisita in modo legale, seguendo le leggi sulle importazioni degli USA. Accuse rispedite al mittente, dunque.

FONTE: Jalopnik
Quanto è interessante?
1