Stellantis prova le strade smart del futuro con Maserati Ghibli e Fiat 500X

Stellantis prova le strade smart del futuro con Maserati Ghibli e Fiat 500X
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Avete mai sentito parlare di Smart Roads? È così che si chiameranno le strade del futuro, poiché saranno connesse e intelligenti, fondamentali per rendere ancora più sicura la guida autonoma. Ebbene Stellantis è impegnata in prima fila nello sviluppo di questa tecnologia con il progetto C-Roads Italy.

Alla base dell’intera idea c’è la tecnologia Vehicle-to-Everything (V2X) - il sistema che dialoga coi semafori ma non solo - e C-Roads garantisce proprio l’erogazione dei servizi cooperativi tra stati membri e operatori stradali, andando così ad aumentare la sicurezza nel mondo dei trasporti. La tecnologia V2X funzionerà sia con i mezzi pesanti che con i veicoli passeggeri; a rappresentanza di questi ultimi sono state allestite per l’occasione una Maserati Ghibli e una Fiat 500X, che ancora oggi contribuiscono a raccogliere dati presso il CRF di Trento sulle tratte autostradali della A22 presso Trento, sulla tangenziale di Venezia, su tratte della A4 e A28, al di là del Brennero per scenari transfrontalieri fra Italia e Austria.

La funzionalità che permette il dialogo fra veicoli si chiama Highway Chauffeur e serve per la Guida Autonoma di Livello 3 della SAE (per approfondire: come cambia la guida autonoma dal livello 1 al 5?. Il progetto serve a verificare e dimostrare come l’intera piattaforma C-Roads, che sfrutta anche sistemi Vehicle to Vehicle (V2V) e Vehicle to Infrastructure (V2I), possa avere un impatto positivo su sicurezza, fluidità del traffico e sull’ambiente. Il tutto può essere utilizzato anche con la guida manuale, grazie a consigli relativi a cambi di corsia e sistemi di allerta.

I messaggi V2X sono anche geo-referenziati, vengono dunque filtrati in base alla posizione delle vetture. In generale, grazie all’Highway Chauffeur, le auto ricevono notifiche di eventi come lavori in corso, traffico intenso, meteo avverso, veicolo fermo lungo il percorso, presenza di caselli, segnaletica dinamica (pensiamo ai limiti di velocità). Potrebbe davvero essere un assaggio di futuro, con simili tecnologie che arriveranno a bordo delle auto grazie al 5G e negli angoli delle nostre città, al di là delle autostrade.

Quanto è interessante?
1
Stellantis prova le strade smart del futuro con Maserati Ghibli e Fiat 500X