Stellantis prepara 4 piattaforme elettriche per 8 milioni di veicoli annui

Stellantis prepara 4 piattaforme elettriche per 8 milioni di veicoli annui
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Immediatamente dopo la sua creazione, Stellantis si è rapidamente rimboccata le maniche per attuare una elettrificazione totale della gamma di modelli dei 14 marchi proprietari. Sarà un compito indiscutibilmente arduo e inevitabilmente gravante, poiché il traguardo è estremamente ambizioso.

In effetti Stellantis si è prefissata l'obbiettivo di lanciare ben quattro piattaforme per EV che consentiranno di arrivare ad un volume produttivo pari a 2 milioni di veicoli annui. La fusione tra i Gruppi FCA e PSA ha permesso investimenti di proporzioni precedentemente irraggiungibili, e il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, non si lascerà sfuggire l'occasione di innovazione.

Un budget da 30 miliardi di euro per i prossimi cinque anni servirà soprattutto a gettare le fondamenta della transizione. Alcuni mesi fa il brand ha annunciato lo sviluppo delle architetture STLA Small, STLA Medium, STLA Large ed STLA Frame, sulle quali andranno a basarsi le future auto di tutti i segmenti. Entro il 2024 si punta alla realizzazione di veicoli con 800 chilometri di autonomia, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 2 secondi (Stellantis prevede pure supercar elettriche) e con capacità di ricarica estremamente veloci.

"Le quattro piattaforme sono progettate con un elevato livello di flessibilità e condivisione delle parti per la creazione di un'economia di scala. In questo modo ogni piattaforma potrà supportare volumi di 2 milioni di veicoli annui." Così Santo Ficili, nuovo country manager Stellantis per l'Italia, ha commentato la situazione attuale.

Ora come ora il colosso dell'automotive punta a raggiungere il 70 percento di market share per i veicoli a basse emissioni venduti in Europa entro il 2030, mentre già per il 2026 si prevede di abbassare i prezzi d'acquisto delle EV, in modo tale da renderle più convenienti delle auto tradizionali.

In ultimo, bisogna dire che il marchio ha riconosciuto l'importanza di una buona infrastruttura di supporto: Stellantis costruirà colonnine di ricarica in Europa cominciando proprio dall'Italia.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
1