Stellantis in grande forma: il 2021 finanziario inizia alla grande

Stellantis in grande forma: il 2021 finanziario inizia alla grande
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il neonato colosso che risponde al nome di Stellantis ha appena ribadito il suo ottimo stato di salute attraverso dei risultati finanziari eccellenti per i primi tre mesi del 2021, nonostante la crisi pandemica e la grave mancanza globale di microprocessori possano comunque intaccare la domanda e i ritmi produttivi ancora per molti mesi.

All'atto pratico i dirigenti del nuovo gruppo automobilistico si aspettano che la carenza nelle forniture possa intaccare in modo più severo la produzione dal secondo trimestre del 2021 e fino ai primi mesi del 2022. La compagnia ha annunciato che i ricavi sono aumentati di circa 45 milioni di dollari, con le consegne di veicoli che invece crescono di oltre il 10 percento.

Per il momento non possiamo scendere nel dettaglio di ogni singolo marchio proprietario o di ogni modello in commercio, ma pare che siano i modelli col margine migliore a trainare i brand. I SUV in Europa e i pickup in Europa e Stati Uniti vanno ancora fortissimo, andando quindi a bilanciare le perdite registrate in altri segmenti, ma pian piano l'attenzione si sposterà sempre di più sui modelli a zero emissioni.

Il Gruppo FCA in particolare ha finora avuto non poche difficoltà a lanciare sul mercato nuove auto elettriche, e per questo motivo si è ritrovata negli ultimi due anni a dove acquistare i cosiddetti crediti "green" per evitare pesanti sanzioni dall'Unione Europea, la quale non ha alcuna intenzione di fare sconti in materia di emissioni veicolari e ambiente.

Il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, ha ad ogni modo fatto capire con chiarezza il percorso da seguire:"Con la tecnologia elettrica che PSA ha portato in Stellantis, ci allineeremo in modo autonomo alle regolamentazioni sulle emissioni di biossido di carbonio già nel corso di quest'anno. Cos' facendo, non avremo più la necessità di chiedere crediti CO2 europei."

Tale dichiarazione ci porta a una semplice conclusione: i marchi che facevano parte di FCA lanceranno nel più breve tempo possibile nuove EV sfruttando piattaforme eccellenti come l'architettura STLA. Tramite quest'ultima il colosso promette modelli a batteria con un'autonomia per singola carica in grado di toccare gli 800 chilometri.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
1