Stellantis potrebbe costruire le sue vetture in India perché in Europa è troppo caro

Stellantis potrebbe costruire le sue vetture in India perché in Europa è troppo caro
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Costruire un’auto al giorno d’oggi è piuttosto dispendioso: la Golf 9 è in forse perché costerebbe troppo adeguarla alle norme euro 7, mentre il costo dei veicoli elettrici è ancora troppo alto rispetto alle vetture a motore termico. Lo sa bene Stellantis, che sta valutando la possibilità di costruire auto in India per risparmiare.

Lo fa sapere il CEO di Stellantis in persona, Carlos Tavares, che durante la sua prima visita in India si è reso conto che i fornitori a basso costo del paese potrebbero raggiungere gli standard qualitativi e di costo per l’azienda entro la fine del 2023: “Per il momento l'Europa non è in grado di produrre veicoli elettrici a prezzi accessibili, quindi la grande opportunità per l'India sarebbe quella di poter vendere auto compatte elettriche a un prezzo accessibile. Questo è ciò su cui stiamo lavorando ma non è deciso. Questo è quello che stiamo cercando di fare”.

L’India è soltanto una frazione del mercato di Stellantis, ma i costi per importare le auto sono vertiginosi, dunque per riuscire ad avere dei veicoli economici la produzione deve essere fatta in luogo, con i fornitori e componenti indiani, anche perché secondo Tavares il problema attuale della mobilità elettrica risiede nei costi e non nella tecnologia.

A tal proposito, il CEO di Stellantis ha poi aggiunto che le auto elettriche a buon prezzo sono ancora lontane e non si vedranno prima di cinque o sei anni, e infatti pochi mesi fa lo stesso Tavares ha dichiarato che servirebbe una politica per abbassare i prezzi delle auto elettriche.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
2