Le stazioni di ricarica superano i benzinai a Manhattan: i numeri sono sorprendenti

Le stazioni di ricarica superano i benzinai a Manhattan: i numeri sono sorprendenti
di

Mentre a Torino arrivano 480 colonnine di ricarica con Drivalia Recharge, negli Stati Uniti emerge un dato stupefacente riguardante la diffusione dell’elettrico nelle grandi città: solamente a Manhattan ci sono 11 volte più siti di ricarica per EV rispetto alle stazioni di servizio per i classici motori a combustibile.

Stando alle recenti analisi del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, infatti, nel celebre distretto di New York City ci sono 320 punti di ricarica accessibili al pubblico contro 29 distributori di carburante. Questi numeri importanti potrebbero farci pensare a un grande successo dei veicoli elettrici, ma la causa di questa diffusione è in realtà ben diversa.

Il valore del terreno nella zona è la vera ragione dietro questo boom delle colonne di ricarica: molte stazioni di servizio non sono riuscite a restare aperte a causa dei bassi margini e dell’assenza di posti dove aprirne di nuove. Al contrario, i siti di ricarica possono essere installati nell'infrastruttura esistente tra parcheggi, marciapiedi e altre zone più economiche o particolarmente comode.

Con il passare del tempo, pertanto, il numero è destinato ad alzarsi ancora fino al 2035, anno nel quale lo Stato di New York vieterà ufficialmente la vendita di veicoli non a zero emissioni. In tutta la città di New York, a oggi, troviamo invece 520 punti di ricarica e 697 distributori di benzina: “Non credo che sia necessario parlare molto sulla curva di adozione dei veicoli elettrici per vedere il calo delle stazioni di servizio. È una questione di quando [accadrà il sorpasso]”, ha dichiarato Pasquale Romano, CEO di ChargePoint Holdings Inc.

Parlando sempre di mobilità elettrica, ecco qual è l’auto elettrica più venduta ad agosto in Europa.

Quanto è interessante?
1