Stabilimento FCA di Pomigliano d'Arco ancora chiuso: ecco cosa succede

Stabilimento FCA di Pomigliano d'Arco ancora chiuso: ecco cosa succede
di

Il mercato italiano dell'automobile sta facendo una grande fatica nel suo intento di rispondere alla pandemia di Covid-19. I lockdown hanno portato all'ovvia chiusura di gran parte dei centri produttivi sul nostro territorio ma, mentre alcuni di essi sono già ripartiti, altri non lo hanno ancora fatto.

Lo stabilimento FCA di Pomigliano d'Arco, dove viene prodotta la Fiat Panda (la preferita degli italiani), è infatti ancora fermo e il ripristino dei lavori è stato rimandato a data da destinarsi soprattutto perché il mercato interno, come fa notare la stessa Fiat Chrysler, ha registrato delle perdite che tra marzo e aprile oscillavano intorno al 90 percento, mentre adesso si attestano sul 50 percento. In pratica non ci sarebbero ancora le condizioni ottimali per la riapertura.

A commentare la vicenda è intervenuto Marco Bentivogli, segretario della Fim Cisl. Ecco quanto riportato Il Sole 24 Ore:"Il ritardo della ripartenza della Panda conferma la crisi del settore: sostenere la transizione all'elettrico e, nell'immediato, rinnovare il parco auto italiano sono misure da implementare immediatamente." Nel frattempo la segreteria nazionale della Fiam ha elaborato la situazione recapitando al Governo una serie di proposte per sbloccare la situazione.

Leggermente meno grave lo stato degli stabilimenti di Melfi e Mirafiori. Il primo procede come sempre ad assemblare i modelli ibridi di Jeep, mentre il secondo ha di recente subito un pesante processo di rinnovamento, ed è attualmente al lavoro sulla nuovissima 500 elettrica. Momento meno roseo per Cassino che, dopo il via libera di pochi giorni di metà maggio, tornerà a chiudere i battenti mettendo i dipendenti in cassa integrazione fino al prossimo 24 luglio.

A ogni modo la situazione è sempre in rapida evoluzione, e attendiamo da un momento all'altro nuovi ordini sia da parte di FCA che da parte del Governo. Per concludere restando all'interno del gruppo italo-americano vi rimandiamo al reveal ufficiale della Fiat 500e "chiusa": eccola in tanti dettagli e numerosissime immagini. La variante decappottabile della prima vettura completamente elettrica di Fiat è già stata un successo, che speriamo possa ripetersi anche per la hatchback.

Quanto è interessante?
1