Tesla aggiorna il software e ottimizza la climatizzazione per recuperare autonomia

Tesla aggiorna il software e ottimizza la climatizzazione per recuperare autonomia
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla è certamente famosa per i suoi potenti ed efficienti motori elettrici, per il suo software Autopilot, ma anche per i suoi costanti aggiornamenti OTA. L'ultimo update conferma l'ossessione della compagnia per l'efficienza assoluta.

Anche se le auto di Elon Musk sono spesso accusate di avere troppi difetti a livello costruttivo, è davanti agli occhi di tutti la minuziosità con cui gli uomini Tesla ottimizzano le loro auto sul piano dell'efficienza. Il nuovo update 2020.28.2 lo dimostra una volta di più, leggiamo infatti dal changelog ufficiale: "La tua auto disabiliterà automaticamente le prese d'aria passeggero quando non verrà rilevato l'occupante, riducendo così il consumo di energia nella stagione più calda. Le prese potranno essere abilitate manualmente toccando il punto esatto sul pannello di controllo a schermo, fra le impostazioni del clima".

Gli uomini di Elon Musk hanno dunque pensato di risparmiare parte dell'energia riservata alla climatizzazione quando in macchina c'è magari solo il conducente, provando così a guadagnare ulteriore autonomia. Autonomia che per Tesla è una vera ossessione e non è difficile capire perché: a oggi la battaglia delle elettriche è concentrata quasi ed esclusivamente sui km che possono percorrere con una carica (e durante il loro ciclo vitale), considerati da molti automobilisti ancora insufficienti rispetto alle auto termiche. Tesla ha da tempo sfondato il muro dei 500 km con le sue varianti Long Range e vuole fare sempre meglio, vedremo dove arriveremo nei prossimi anni.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1