Slitta il lancio della Nissan Z: pesano crisi dei chip e Covid

Slitta il lancio della Nissan Z: pesano crisi dei chip e Covid
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In un periodo singolare della storia dell’automobilismo, e dell’umanità, non desta stupore l’ennesimo lancio rinviato: Nissan ha annunciato che la Z non arriverà nei concessionari giapponesi a giugno come previsto. Il rinvio non avrà ripercussioni nel suolo europeo, dove purtroppo il modello non è, per ora, previsto.

La casa di Yokohama ha dichiarato che il ritardo è causa della “perpetua carenza di semiconduttori e delle interruzioni alla catena di approvvigionamento dovute alla diffusione del Covid-19”. Nessuna data per il nuovo lancio, tranne un generico “estate 2022”. Secondo The Nikkei la nuova data si collocherà tra luglio e settembre. Nessuna dichiarazione per il mercato statunitense, snodo essenziale per la nuova Z. L’eventuale successo in America favorirebbe l'introduzione della Z in Europa.

Per gli Stati Uniti mancano ancora i prezzi ufficiali, tuttavia dando un’occhiata ai prezzi giapponesi possiamo farci un’idea: la Z in versione base, capace di erogare 406 CV dal suo V6 biturbo, costa circa 2.000 dollari in più rispetto alla Toyota Supra a quattro cilindri da 259 CV. Si parla di circa 40.000 dollari. Il vecchio continente deve accontentarsi da sempre di prezzi maggiori, qui il listino della Supra parte da 55.900 euro.

Nissan sta faticando a tornare ai livelli di produzione pre-pandemia. Assieme al comunicato del rinvio della Z sono arrivati anche i numeri di marzo: per Nissan ben il 44% di auto prodotte in meno, in Giappone, rispetto al marzo 2021. Il problema è dell’intera industria: anche Toyota e Volvo hanno annunciato drastici cali di produzione.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1