di

L’aggiornamento delle Tesla Model S e Model X avvenuto lo scorso gennaio è stato più corposo e importante di quanto potessimo immaginare. Non un semplice refresh ma una revisione in piena regola, che ha portato anche una nuova interfaccia utente dell’OS principale.

Come sappiamo, Tesla affida praticamente ogni aspetto all’enorme tablet centrale, che sulle nuove Model S e Model X resta da 17 pollici come in passato anche se montato in orizzontale, non più in verticale. Ebbene grazie alle prime consegne della nuova Tesla Model S Plaid, evento che Elon Musk e soci hanno sottolineato con uno show dedicato, abbiamo un’idea più chiara di com’è stata ridisegnata l’interfaccia utente del nuovo sistema operativo.

In basso potete vedere come il sistema operativo di Tesla abbia cambiato “faccia” nel corso degli anni, nel video in alto invece potete ammirare la nuova UI del sistema operativo centrale, che gestisce tutto, dalla navigazione all’infotainment, passando per la climatizzazione e le opzioni base della vettura. Nel filmato pubblicato da Electrek su YouTube abbiamo dunque la possibilità di dare un’occhiata alla nuova interfaccia utente, sicuramente svecchiata rispetto al passato, ancora più reattiva (ricordiamo che l’hardware delle nuove vetture Tesla eroga una potenza simile alla PS5 di Sony…), con nuove schermate e transizioni - oltre alla possibilità di sfruttare una sorta di “dual screen”, con un’app da una parte e una seconda dall’altra.

Nello stesso filmato abbiamo la possibilità di vedere anche com’è cambiato il quadro strumenti digitale, come sappiamo esclusiva delle Model S e Model X e totalmente assente su Model 3 e Model Y.

Quanto è interessante?
1
Primo sguardo al nuovo sistema operativo di Tesla a bordo di una Model S Plaid