Seggiolini Salva-bebè: il 27 ottobre scatta l'obbligo

Seggiolini Salva-bebè: il 27 ottobre scatta l'obbligo
di

Dopo esser stata approvata lo scorso 25 settembre, la norma Salva-bebè è ormai pronta per entrare in vigore dal prossimo 27 ottobre. La nuova proposta prevede l'obbligo di installazione di seggiolini provvisti di allarme o altri dispostivi completi di sensori, utili a prevenire l'abbandono dei bimbi in auto.

Come purtroppo la cronaca ci ha insegnato, sono stati diversi i bambini dimenticati dai genitori in auto negli ultimi anni, per i più disparati motivi - principalmente dimenticanze dovute allo stress quotidiano. Per questo motivo il nostro governo ha voluto inserire una regola ufficiale, un obbligo che coinvolge tutti i genitori di bambini al di sotto dei 4 anni a installare dispositivi di sicurezza in auto.

Diverse le soluzioni possibili, Samsung e Chicco ad esempio hanno creato un autentico seggiolino smart completo, capace di connettersi via bluetooth allo smartphone e inviargli segnali di allarme - nel caso in cui il genitore si allontani dall'auto lasciando il bimbo sul seggiolino. Una soluzione adatta a chi deve ancora acquistare un seggiolino a norma, invece chi è già provvisto di un modello classico può virare verso dispositivi aggiuntivi.

In questo caso un valido esempio è il Tata Filo, un "semplice" cuscino smart da mettere sulla seduta di un qualsiasi seggiolino. Il Tata riconosce la pressione e la conduttività elettrica, in pratica capisce quando su di lui è poggiato un bambino oppure una busta della spesa. Nonostante l'entrata in vigore, la legge sarà operativa soltanto dal 1 luglio 2019. I trasgressori rischieranno multe da 81 a 323 euro, fino alla sospensione della patente in caso di recidiva.

Quanto è interessante?
2

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!