Per Ferrari "fa male" dover aggiungere peso per realizzare supercar ibride

Per Ferrari 'fa male' dover aggiungere peso per realizzare supercar ibride
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non è cosa facile realizzare schegge come la Ferrari SF90 Stradale, soprattutto se devono essere ibride. Con LaFerrari la casa di Maranello ha spianato la strada al cambiamento verso l'elettrificazione, ed è stato un successo in ogni ambito. Ma l'ibridazione richiede sacrifici.

Infatti in un'intervista per Autocar il Chief Technology Officer della casa italiana, Michael Leiters, ha affermato che "fa male" dover aggiungere peso a causa della tecnologia ibrida.

Un peso maggiore comporta non pochi svantaggi, alcuni dei quali non risolvibili tramite una potenza maggiore. Accelerazione, agilità e frenata sono le caratteristiche danneggiate da operazioni di questo tipo. Dover portare un peso maggiore dall'inizio alla fine del rettilineo, per poi doverne arrestare la corsa e infine buttarlo da un lato all'altro della curva, non è certamente un qualcosa di positivo.

Leiters ha spiegato che è quasi impossibile compensare l'aggiunta di 250 chilogrammi (riguardo la SF90 Stradale). Sono state messe delle pezze tramite l'utilizzo estensivo di fibra di carbonio per molte parti, ma si guadagna ben poco. L'accelerazione effettiva garantita dai 986 cavalli e 800 Nm ne esce sicuramente ostacolata.

La perdita in manovrabilità è un altro problema arduo da mitigare. Certamente le elettriche, grazie alle loro batterie, possono abbassare leggermente il loro centro di gravità e recuperare in parte. Infine, all'anteriore sono 70 i chilogrammi aggiunti a causa dei due motori elettrici, compensati da Ferrari tramite la tecnica del torque vectoring, in modo tale da restituire le stesse emozioni che il Cavallino Rampante garantisce da decenni.

Ma adesso parliamo di estetica: ecco come lavora il Centro Stile Ferrari nel portare alla luce la solita, fantastica, estetica. Nel frattempo i ragazzi di Top Gear hanno potuto ammirare l'ultima Rossa arrivata, ma senza poterla provare.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2