Secondo il CEO di Stellantis le normative Euro 7 andrebbero abolite subito

Secondo il CEO di Stellantis le normative Euro 7 andrebbero abolite subito
di

Il programma Dare Forward 2030 di Stellantis ha messo nero su bianco quelli che saranno i passi verso il futuro di tutti i brand appartenenti al gruppo, e ovviamente si punta ad un’offerta 100% elettrica. Ciò nonostante, Carlos Tavares, CEO di Stellantis, è tornato a parlare delle normative Euro 7, affermando che ora sono inutili.

Durante alcune interviste rilasciate in questi gironi di Salone di Parigi (al Paris Auto Show è stata presentata la Jeep Avenger full electric), Tavares ha dunque esposto le sue perplessità riguardo alle normative Euro 7, aggiungendo che andrebbero eliminate immediatamente. Il motivo è semplice secondo il portoghese: quasi tutte le case costruttrici si stanno indirizzando alla mobilità elettrica e dunque non avrebbe senso costringerle a spendere del denaro per adeguare gli attuali motori termici, dal momento che dopo pochi anni verranno anche messi al bando.

Le normative Euro 7 dovrebbero entrare in vigore dal 2028, ed è chiaro che alcune case costruttrici avranno ancora dei motori termici all’attivo per quella data. Con l'Euro 7 in vigore ci sarebbe soltanto uno spreco di denaro per adeguare delle vetture che avranno comunque vita breve, mentre abolendo le restrizioni le case potrebbero utilizzare quel denaro per puntare con più efficacia alla mobilità elettrica.

Dal punto di vista del settore, non abbiamo bisogno dell’Euro 7, poiché attirerà risorse che dovremmo spendere per l'elettrificazione. Spendere soldi sviluppando ancora per la combustione interna per un'applicazione nel 2028... non ha senso. Perché utilizzare risorse scarse per qualcosa che durera solo per un breve periodo di tempo? L'industria non ne ha bisogno ed è controproducente”.

FONTE: Autocar
Quanto è interessante?
1